Dieci mesi con le Twins

Tra qualche giorno, le nostre piccole Twins compiranno 10 mesi. Devo dire che sono cresciute tantissimo, sia fisicamente che intellettualmente.

Uno dei più grossi cambiamenti che hanno subìto, é stato il mio rientro al lavoro. Ora passano 4 ore con la nonna e sembra che abbiano accettato bene questo cambiamento.

Aurora: continuo ad avere problemi con i miei dentini… me ne stanno uscendo tantissimi tutti in una volta! per fortuna la mamma ed il papà mi danno la camilia e un gel che sa di miele e lo adoro! Mi hanno fatto assaggiare il pane e le fragole e ne mangerei in continuazione. Al mattino non vedo la mamma, ma per fortuna, di notte, dormo nel lettone e tengo stretti con le mie manine i pigiami del papà e della mamma. Non amo gattonare, io voglio camminare! La mamma mi ha insegnato a fare la linguaccia.

Cloe: adoro il mio papà, infatti chiamo sempre DADÀ, mi sposto velocissima e voglio esplorare il mondo. Non sto mai ferma! Non mi piace la frutta, ma gli asparagi mi fanno impazzire. Mordo tutto, mi piacciono soprattutto le dita dell’altra bimba che vive con me … chi sarà poi?…mi sono anche un pó abbronzata andando in giro sul passeggino. Non vedo la mamma al mattino, ma quando apre la porta la saluto con tanti sorrisi e risate!

Annunci

Piccoli consigli per le future mamme

Care future mamme, mi permetto di darvi qualche piccolo consiglio per aiutare a prepararvi all’arrivo del vostro bebé. So che in questa fase della vostra vita non fate in tempo ad uscire di casa che incontrate qualcuno (dalla vostra vicina di pianerottolo che non vi ha mai salutato, al fruttivendolo senza figli) che si ritiene in obbligo di riversare su di voi una serie di consigli per salvare la vostra creatura …. lungi da me accodarmi a questo stuolo di persone. E sappiatelo è solo l’inizio e la situazione peggiorerà!!!

Bene, ci sono alcune cose che ho fatto prima di partorire e che mi sono state molto utili.

Innanzitutto ho seguito il consiglio della commessa della Prenatal, ed ho acquistato il Purelan di Medela.

medela-breast-care-purelan-7g-37g-jpg-2016-08-18-09-40-15

E’ una crema per i capezzoli in pura lanolina che serve per lenire i capezzoli sensibili e secchi e a formare una barriera protettiva  in caso di dolore ed irritazione.

Se iniziate ad applicarla almeno un mese prima del parto, quando comincerete ad allattare avvertirete meno dolore. Io l’ho fatto ed effettivamente non ho avuto bruciore nonostante avessi due piccole cucciole bramose di latte, attaccate al seno sempre.

Bere tantissima acqua: non intendo dire di bere il canonico litro e mezzo al giorno di acqua, bensì almeno 3 lt al giorno, soprattutto se allattate. Il vostro corpo ne ha veramente bisogno e voi vi sentirete molto meglio evitando anche blocchi all’intestino.

Fare yoga: dopo il forte attacco di sciatica ho ricominciato a fare yoga. Una leggere attività fisica vi aiuterà a sostenere meglio il peso del pancione, vi rilasserà ed aiuterà la circolazione (ovviamente prima chiedete al vostro ginecologo se potete farlo).

Camminare: vedi sopra.

Direi che questo è il periodo migliore per leggere libri, perché dopo ne avrete molto meno. Io ho fatto l’errore di leggere alcuni libri per prepararmi al parto, ma non quelli che potessero darmi suggerimenti per il rientro dall’ospedale, pensando che avrei avuto tempo ….

I libri che vi consiglio sono:

metodoeasy

L’autrice era un’ostetrica che ha ideato il metodo E.A.S.Y. , acronimo di “eat, activity, sleep, you”. Ci sono molti consigli per non utilizzare rinforzi (come cullare troppo il bambino) per far dormire il bebé, farlo mangiare (dall’allattamento al latte artificiale), per le attività da fargli fare e creare una routine. Per you si intendono gli spazi che la mamma ed il papà si devono prendere per sopravvivere all’arrivo di un bambino. Il libro è scritto molto bene, la lettura è piacevole e comprensibile. A me sono serviti i consigli sul pianto e come calmare il piccolo.

librocosaaspettarsi

E’ la bibbia che ogni genitore dovrebbe leggere ….. il libro è diviso mese per mese e spiega cosa succede al bambino ed al suo sviluppo in base alla sua età. Tocca tutti gli argomenti possibili: il rientro al lavoro, come scegliere la baby sitter, come creare un corredino, lo svezzamento con tanto di tabelle e ricette, il mughetto ecc.

Frequentare un corso pre-parto: se riuscite a farlo, compatibilmente con il vs lavoro vi sarà molto utile. Oltre alle nozioni che vi verranno impartite , conoscerete altre donne nella vostra condizione, con gli ormoni a mille che vi capiranno e saranno solidali con voi. Vi assicuro che non è una cosa da poco…..

E voi come vi state preparando all’arrivo del vostro piccolo?

 

 

Shopping on line per le Twins

Il freddo è arrivato e visto che mi sono imposta di portare a spasso le bimbe il più possibile, come ci è stato suggerito nel corso pre-parto, avevo bisogno di un piumino (anzi due). Ho guardato in vari negozi, ma come capita spesso, Zara offre un ottimo compromesso tra qualità e prezzo. Inoltre i capi sono estremamente carini e femminili.

La scelta è caduta su questo piumino della collezione Zara Babygirl collection. La misura è 3-6 mesi 68 cm ( le mie bimbe sono lunghe 63 cm). Il prezzo € 21,95 .

img_20161107_140748.jpg

E voi portato fuori i vostri bimbi anche con temperature un po’ più fredde? come li vestite?

 

Cura della pelle del pancione

Durante la gravidanza è molto importante prendersi cura di noi stesse. Tutto quello che può servire per rilassarci, per farci sentire a nostro agio con il nostro pancione deve essere fatto, lo dobbiamo a noi stesse. Anche perché una volta finito questo periodo, inizia un’altra fase, una nuova vita decisamente più faticosa ma bellissima, dove avremo meno tempo per creme, cremine ecc…. eh sì già stare in doccia 10 minuti, senza sentire pianti, ti fa sentire come essere appena uscita dalla beauty farm ….

Mano a mano che la pancia cresce e che i mesi passano, la pelle comincia a tirare sempre di più e per evitare le smagliature consiglio questa crema e questi olii che ho utilizzato durante questi meravigliosi nove mesi.

Le applicavo 2 volte al giorno, per tenere la pelle il più possibile morbida e non sentire troppo prurito. Per quanto riguarda il prurito sulla pancia parlatene con il vostro ginecologo, mi raccomando.

Ovviamente non le utilizzavo tutte e 3 due volte al giorno, ma le facevo alternare in modo tale che la pelle non si abituasse troppo alla stessa crema/olio.

Partiamo dalla più costosa: RILASTIL Smagliature Crema. L’ho acquistata su AMAZON a € 28,00, credo che in farmacia costi € 33,00.

rilastil-smagliature-corpo-crema-200ml

Contiene olio di crusca di riso, non contiene parabeni ed ha un piacevole profumo di fiori. Si assorbe molto facilmente ed è indicata soprattutto se si iniziano a vedere le smagliature violacee. Io per fortuna non le ho mai avute, quindi non posso dire se effettivamente sia efficace per questo tipo di problema.

HELAN Olio di mandorle dolci e argan: costo in erboristeria € 22,00. E’ stato l’olio che ho utilizzato di più. Fa parte della linea Mamma Coccole per nove mesi.

olio-gr1

Mi piaceva molto il packaging,perché mi dava senso di dolcezza e di prendermi cura delle mie bimbe, ma soprattutto apprezzavo il profumo delicato e che la combinazione dei due olii rendesse la mia pelle morbidissima ed idratata. Non si assorbe troppo facilmente, ma io me ne mettevo una quantità industriale.

Un altro olio molto efficace, ma meno profumato è quello di Amande, Olio di mandorle dolci con vitamina E.

olio_mandorle01

Il costo sempre in erboristeria, è sui € 15,00 (se non ricordo male).  Molto idratante, senza profumo, ma di difficile da assorbimento.

Utilizzando questi prodotti, non ho avuto smagliature, ma sono stata molto costante e ho veramente abbondato con le quantità ….

Shopping da Kiabi per le Twins

sdc12094

Oggi parliamo un po’ di shopping, in particolare di un brand con il quale mi sono trovata subito bene fin da quando le bimbe sono nate.

Ho acquistato anche per me e mio marito diversi capi, in particolare T-Shirt, e devo dire che il prezzo e la qualità dei prodotti che ho potuto testare sono buoni.

Dal momento che Kiabi ha una linea anche per neonati e delle offerte super, spesso faccio acquisti nei loro store.

In particolare qualche giorno fa, ho acquistato queste tutine per le bimbe approfittando dell’offerta 3×2: i prodotti che fanno parte di questa promozione si possono individuare perchè sui cartellini viene indicato che il terzo è gratuito.

Mi piacciono molto le loro tutine, perchè sono colorate, sono di cotone al 100% e costano solo € 9,99. Anche dopo tanti lavaggi il cotone non si danneggia e non scoloriscono. La mia preferita è quella verde acqua con la fragola.

sdc12093

Questi body a manica lunga in puro cotone costano solo € 3,00!! Sono abbastanza facili da indossare: ho dovuto prendere la taglia 6 mesi, perchè sono piuttosto stretti e lunghi, nonostante le bambine abbiano appena compiuto 4 mesi. Solitamente Kiabi, almeno per le mie figlie, è piuttosto abbondante nel vestire, però dipende dai modelli. I body a Kimono, ad esempio sono più larghi.

Altro acquisto sono state queste scarpine: a dire il vero non mi fanno impazzire e nello store dove mi sono recata non ho trovato grande scelta, però sono carine e soprattutto considerando che devo comprarne 2 paia, me le faccio andare bene …. costo € 6,00.

sdc12095

E voi dove acquistate i vestitini per i vostri bimbi? avete qualche suggerimento per risparmiare?

Il mio parto cesareo gemellare

Vorrei parlare del mio parto cesareo, sperando possa essere d’aiuto a chi dovrà affrontarlo. Prima dell’intervento avevo cercato  informazioni in particolare su quello gemellare, ma non avevo trovato niente che mi rassicurasse.

Bene, innanzitutto premetto che avevo molta paura per me e che potesse succedere qualcosa alle mie bimbe, ma al tempo stesso mi sono imposta di avere un’attitudine mentale positiva: volevo godermi al massimo il momento in cui avrei visto le mie bimbe una volta uscite dalla mia pancia ed ogni primo prezioso minuto con loro.

Molto spesso leggo di madri che sognano un parto naturale e poi si trovano costrette al cesareo e ne rimangono veramente deluse. E’ un vero peccato, perchè è vero che se per 9 mesi ti prepari mentalmente al travaglio, ai dolori del parto, fai gli esercizi al corso pre-parto immaginando che tuo figlio esca da lì e poi all’improvviso ti trovi con un taglio nella pancia. Sicuramente non deve essere bello, ma è pur sempre la nascita del tuo bambino e vale la pena, secondo me, di accettare “il cambio di programma” e vedere il meglio anche da quella situazione (è vero che dopo 12 ore di travaglio ti vengono a dire facciamo il cesareo, beh un po’ ti girano…).

Alle 11 sono entrata in sala operatoria, che pullulava di infermiere, infermiere del nido, pediatri, ginecologi e ostetriche (i gemelli attirano ovunque molta attenzione…).

Mi hanno fatto l’anestesia spinale e ho capito che hanno cercato di distogliere la mia attenzione, perchè un’infermiera molto gentile mi ha fatto un massaggio(?) mentre l’anestesista mi diceva che non avrei sentito dolore durante l’intervento, ma qualche movimento sulla pancia (ignoravo cosa intendesse dire esattamente)…

Dopodiché mentre ero sdraiata, hanno messo diversi teli più o meno sotto il mio petto, in modo da non farmi assistere troppo dal vivo all’intervento. Mi sono girata e ho visto mio marito completamente vestito di verde con mascherina, cuffietta e camice per sostenermi. Lo hanno fatto entrare in sala operatoria, ma non credo che sia la prassi.

E poi mentre tutti cercavano di farmi parlare, ho sentito un pianto, era la mia piccola Aurora: dopo un secondo il chirurgo ha detto:”ore 11.08 è nata Aurora” e l’ho vista portare via avvolta in un telo. Ho visto subito i suoi piedini, che a dire il vero mi sembravano enormi. Non ho fatto in tempo a gioire che subito dopo ho sentito un altro pianto ed il dottore che diceva: “ore 11.09 è nata Cloe”. Ho visto passare anche lei e sono scoppiata in lacrime per la gioia, la tensione e l’attesa di questi ultimi anni in cui ho sognato di avere un figlio.

All’inizio ti mettono il catetere ma io non ho praticamente sentito nulla. L’intervento non é doloroso, si sente muovere qualcosa sulla pancia quando fanno uscire i bimbi e il momento più fastidioso é quando ti ricuciono. 

In bocca al lupo a tutte le future mamme che si accingono a fare il cesareo! Se qualcuna ha domande o curiosità potete contattarmi, saró felicissima di rispondervi!

 

 

 

Tremate, tremate le Twins sono arrivate!

9cbd553b9d430ef0c6aa34b114fc64ea.jpg

Il 24 maggio sono nate due nuove vite, una mamma e un papà.

Proprio così, è bastata una manciata di minuti e tutto è cambiato.  Finalmente abbiamo potuto conoscere le nostre piccole Aurora e Cloe, che abbiamo atteso per 9 mesi (e qualche anno). Ancora oggi non mi capacito di come questi due piccoli esseri potessero stare nella mia pancia, muoversi, nutrirsi e riempirmi d’amore.

Le mie giornate sono cambiate, non ho praticamente tempo per fare niente, eccetto preparare biberon (open milk bar all day and night!), cambiare pannolini, placare pianti e coccolare queste due piccole creaturine lunghe appena 53 cm!

Dopo 38 settimane di gravidanza con vari acciacchini e un cesareo, non avrei mai immaginato di avere la forza per accudirle: non ho potuto passare nemmeno un giorno a riposare, tutto è cominciato a procedere a velocità supersonica. Sono rimasta stupita della forza che ho scoperto di avere, di come il mio corpo si è subito liberato dai fastidi della gravidanza (caviglie gonfie, incapacità a digerire qualsiasi cosa, mal di schiena, stanchezza infinita e il non riuscire a dormire in nessuna posizione), per rispondere alle loro esigenze: allattarle a richiesta a tutte le ore del giorno e della notte!

E poi posso dire che anch’io ho l’istinto materno!! non ci credevo quando tutti mi dicevano che avrei sentito dentro di me cosa fare senza che nessuno me lo insegnasse. Io, superdisordinata, poco organizzata, che amo gli aperitivi, le vacanze, le serate fuori fino a tardi, che amo la libertà di decidere sempre all’ultimo cosa fare, ebbene, proprio io, ho una specie di bussola che mi orienta.

Non potrò mai dimenticare quando le ho viste per la prima, lo sguardo che ci siamo scambiate del tipo:” ma allora eri tu a prendermi a calci tutte le notti!!” e “ma allora sei tu la mia mamma che mangiava tonnellate di acciughe e gelato”.

Ora abbiamo tutta la vita per conoscerci, piccole mie. Spero di riuscire a farvi capire quali sono le vostre potenzialità ed aiutarvi a percorrere la vostra strada facendovi sentire sempre tanto amate.